Print Version Add to Bookmarks Set As HomePage

eXTReMe Tracker

Intervista a Ivo De Palma

Doppiatore di Jotaro Kujo

In esclusiva per JoJoDomain, abbiamo qui con noi (seppur solo spiritualmente) Ivo De Palma, doppiatore di Jotaro Kujo nella versione italiana degli OAV di JoJo curata da Yamato Video, in una bizzarra "intervista virtuale".

Ivo De PalmaJoJoDomain: Salve, signor De Palma.
Finalmente il primo DVD de "Le Bizzarre Avventure di JoJo", totalmente localizzato e adattato da Yamato Video, è stato  distribuito in tutta Italia e diversi appassionati, come emerso anche dal sondaggio pubblicato su questo sito, sembrano davvero entusiasti del lavoro della casa milanese. Per questo motivo, sono sicuro che apprezzeranno molto questa "intervista virtuale".
Ma ora passiamo alle domande: prima di tutto, posso darle del tu? (domanda di rito, chiedo perdono :D)
Ivo De Palma: Naturalmente sì.
JD: Come sei stato contattato per partecipare al doppiaggio di JoJo?
IdP: Semplice. Il direttore Aldo Stella, uno dei professionisti preferiti (e giustamente, direi) da Yamato Video, con il quale avevo già lavorato qualche mese prima per "Gli eredi del buio" (come voce di Muraki, il cattivone), mi ha voluto anche su questo ruolo.
JD: Prima di iniziare il doppiaggio conoscevi il manga originale?
IdP: No, non lo conoscevo. Non avendo responsabilità sul prodotto finito, peraltro, non era nemmeno indispensabile che mi documentassi.
JD: Alla notizia del tuo nome come doppiatore di Jotaro, molti fan temevano che il personaggio avrebbe avuto lo stesso timbro di voce di Pegasus, evidentemente inadatto. Cosa ne pensi?
Ivo De PalmaIdP: E' normale. Sono i rischi connessi al fatto di aver legato il proprio nome, o per meglio dire, la propria voce, a un personaggio di successo. Tutti si aspettano che ogni volta che apri bocca sarai invariabilmente quello lì. Invece, come ogni attore che si rispetti, un doppiatore ha senz'altro svariate frecce al suo arco. In questo caso, oltretutto, potevo sfruttare interamente i miei 42 anni. Che su un adolescente così corpulento e carismatico mi pare non stonino affatto...
JD: La voce di Star Platinum, lo Stand di Jotaro, è stata modificata elettronicamente e sembra diversa da quella giapponese. Appartiene a te?
IdP: E' diversa perché appartiene a me. Sulla lavorazione elettronica intervenuta in fase di mix, ovviamente, non mi pronuncio, trattandosi di una fase del lavoro che non mi compete.
JD: Esattamente che ruolo ha avuto il direttore del doppiaggio Aldo Stella in JoJo?
IdP: Un direttore che si rispetti è, a tutti gli effetti, un regista delle voci. Aldo, poi, ha il dono di saper creare un'atmosfera di calda e rilassata professionalità, che ha senz'altro effetti miracolosi sulla resa di una voce.
JD: Ho apprezzato molto la scelta di lasciare in inglese i termini che lo erano già in originale e di tradurre gli altri, esattamente come nell'edizione italiana del manga (peraltro seguita molto fedelmente). Cosa ne pensi di questi dettagli nell'adattamento di un anime?
IdP: Mah, raramente intervengo su questioni del genere, che dipendono innanzitutto da scelte di marketing (cioè del cliente), prima ancora che artistiche (cioè nostre). Certo, urlare frasi dal contenuto incomprensibile non è il massimo della mia aspirazione...
JD: Al momento in cui scriviamo è già stata doppiata tutta la serie?
IdP: Sì.
JD: Sai dirci come stanno andando le vendite o quando uscirà il secondo DVD?
IdP: Non posso dirvi nulla, anche perché sono dati che non sono autorizzato a diffondere.
JD: Hai ricevuto soprattutto dei commenti positivi o negativi sul tuo lavoro in JoJo?
IdP: Direi senz'altro positivi, non solo sui thread che ho postato in materia nei vari forum che frequento, ma anche sui siti che ho trovato andando a curiosare qui e là sulla rete, come dimostra la circostanza che ci ha permesso di conoscerci.
JD: A quanto pare, nonostante tutti i personaggi interpretati, i manga-fan ti identificano soprattutto con Pegasus. Ma a quale personaggio, in assoluto, sei rimasto più legato?
IdP: Beh, 114 episodi sono molti, e già questo vuol dire. Se poi si distribuiscono su un arco di tempo abbastanza ampio, e capitano in un momento chiave della tua carriera, direi che sono sufficienti per sostenere che Pegasus occupa senz'altro un posto speciale.
JD: Puoi dedicarci una frase tipica (o un urlo di battaglia) di uno dei tuoi personaggi?
IdP: "Ma pensa te" che domanda...
Ops... Praticamente ho già risposto...
JD: Ringraziamo Ivo De Palma per la sua disponibilità, e ci auguriamo di averlo presto di nuovo con noi per un'altra chiacchierata!
IdP: Ci sarò senz'altro!
Ivo

Intervista virtuale a cura di Jocchan, 1-2/12/2004

Get Firefox!
Attendere il completo caricamento della pagina! Se questo messaggio rimane visibile dopo il completo caricamento della pagina significa che Javascript non è attivo su questo browser o non è supportato. Alcune Features del sito potrebbero perciò non essere disponibili.