Print Version Add to Bookmarks Set As HomePage

eXTReMe Tracker

Personaggi: Seconda Serie

Pagina 1

1 - 2
Pagina Successiva
Robert E.O. Speedwagon

Anni dopo la sconfitta di Dio (Prima Serie), Speedwagon era riuscito ad arricchirsi grazie al petrolio, e nel 1910 aveva creato una società, la Fondazione Speedwagon (SPW), specializzata in opere di tipo medico, chimico ed archeologico, che aveva contribuito al boom economico degli Stati Uniti e che, tra le sue altre mansioni, comprendeva una sezione speciale dedicata all'occultismo, che si occupava delle ricerche sulla Maschera di Pietra. Apparentemente ucciso da Streitzo, viene trovato gravemente ferito dai soldati nazisti, e portato nella loro base in Messico. Verrà poi salvato da JoJo, di cui era anche il tutore. Non si sposerà mai, e morirà di infarto nel 1952, all'età di 89 anni.

Streitzo

Dopo la morte di Tonpeti, Streitzo era succeduto al maestro, diventando l'ultimo depositario delle Tecnica Concentrica. Richiamato in Messico da Speedwagon, Streitzo lo tradì, apparentemente uccidendolo, per impossessarsi del potere della Maschera di Pietra. Ormai era invecchiato molto, neppure le Onde riuscivano più a mantenerlo giovane, ed invidiava il potere che cinquant'anni prima aveva donato a Dio l'eterna giovinezza. Ringiovanito fino ai vent'anni, Streitzo, ormai vampiro, tornerà a New York per eliminare le uniche altre due persone a conoscenza dei fatti, Joseph Joestar e sua nonna Elena.

Joseph Joestar

Nipote diciottenne degli inglesi Jonathan ed Elena Joestar, il diciottenne Joseph, 195 cm per 97 kg di peso, è un adolescente ben più smaliziato del nonno alla sua età. Dopo la morte di entrambi i genitori, che a differenza sua non potevano usare le onde, è stato cresciuto dalla nonna Elena. Colleziona fumetti, adora i giochi di prestigio, il suo colore preferito è il blu oltremare, gli piacciono i cani e detesta le mucche. I suoi cibi preferiti sono il pollo fritto ed il chewing gum. La sua ragazza ideale è vivace e carina, non ha importanza se non è intelligente. È stato arrestato sette volte per rissa ed è anche stato espulso da scuola. I suoi sogni per il futuro sono diventare pilota di aereo, come suo padre George II. Quando aveva tredici anni aveva salvato Speedwagon da un gruppo di rapitori, mostrando per la prima volta la sua predisposizione all'utilizzo delle onde concentriche. E' il più grande esperto della tecnica segreta dei Joestar... la fuga (strategica). Da Suzy Q avrà una figlia di nome Holly. (per alcuni dettagli si ringrazia http://www.jojoxserie.net)

Smokey Brown

Il piccolo Smokey Brown era un ladruncolo di New York, perseguitato dal razzismo della polizia e dei membri meno tolleranti della società. Salvato da Joseph da alcuni poliziotti che volevano picchiarlo, ed in seguito difeso dagli insulti di un mafioso in un ristorante, si avvicinerà molto alla famiglia Joestar. In seguito ricomparirà a St. Moritz insieme a Speedwagon. Completati gli studi, riuscirà a diventare il primo governatore nero della Georgia, lo stato Americano dal passato più schiavista in assoluto.

Elena Pendleton Joestar

In questi cinquant'anni, Elena aveva allevato suo figlio George II e la bambina che aveva salvato sulla nave in cui suo marito Jonathan aveva perso la vita, ed era diventata insegnante di inglese nelle scuole elementari. Trasferitasi negli Stati Uniti insieme al nipote, mostrerà di non avere affatto perso il suo spirito con l'età, e vedrà tornare in superficie tutti i misteri che avvolgevano il passato di Joseph, e l'identità della sua vera madre. Continuerà ad insegnare inglese, fino all'età di 81 anni, in cui si spegnerà serenamente vegliata dai suoi cari.

Maggiore Rudolf Von Stroheim

Ufficiale nazista in carica nella base Messicana, Rudolf von Stroheim si occupò degli esperimenti sull'Uomo del Pilastro in via di risveglio, dopo il tradimento di Streitzo. Nonostante combattesse sul fronte sbagliato, dimostrò presto il suo valore e la sua nobiltà d'animo, e fu di fondamentale importanza nello scontro con la millenaria creatura, da lui battezzata Santana, dal nome di un caldo vento messicano. In questo scontro, apparentemente Stroheim morirà, ma lo vedremo ricomparire a St. Moritz, in Svizzera, trasformato in cyborg dalla tecnologia tedesca. Nell'eruzione dell'isola di Vulcano si perderanno le sue tracce, ma è noto che aiuterà Joseph fornendogli un braccio artificiale, creato dai suoi scienziati, e delle voci lo vedranno caduto gloriosamente in battaglia sul fronte di Leningrado.

Santana

Santana è l'Uomo del Pilastro rinvenuto in Messico da una spedizione della Fondazione Speedwagon. Si tratta di una creatura millenaria, appartenente alla Stirpe delle Tenebre, che si è incorporata nella colonna, trasformandosi in roccia, per resistere ad un lungo sonno, in attesa del risveglio, iniziato con l'assorbimento del sangue delle vittime di Streitzo, e completato all'interno della base nazista messicana, dove era stato rinchiuso per diventare la cavia degli esperimenti dei tedeschi. Santana, battezzato così da Stroheim con il nome del caldo vento messicano Santa Ana, appartiene ad un rango inferiore della Tribù delle Tenebre, ed ha la capacità di penetrare all'interno dei corpi degli esseri viventi, modificando la struttura del proprio corpo. Se colpito dai raggi solari, non muore come i normali vampiri, ma si trasforma in roccia, cadendo nello stesso sonno in cui si trovava nel Pilastro.

Commando Donovan

Soldato spia nazista, aggredisce Joseph nel deserto messicano, dopo essersi nascosto nel suo stesso mantello. Dopo una facile vittoria, ottenuta sfruttando un cactus e le Onde, Joseph gli estorcerà delle informazioni su Speedwagon e sulla locazione della base nazista. Abbandonato dallo stesso Joseph legato al cactus di cui sopra, il suo destino è ignoto.

Caesar Antonio Zeppeli

Caesar Antonio Zeppeli è il nipote italiano dal passato tormentatissimo del Barone Zeppelie, vecchia conoscenza della Prima Serie. Suo padre Mario se n'era andato di casa quando il figlio aveva solo dieci anni, abbandonando casa, famiglia e lavoro, e causando in lui un forte shock. I pochi soldi che erano rimasti ai figli, gli furono sottratti da un lontano parente della madre, che fuggì senza lasciare notizie. Gli amici del padre, ed i loro vicini di casa, si occuparono dei suoi fratelli, ma Caesar, per il suo temperamento aggressivo, fu mandato in un collegio che, per la povertà e la disorganizzazione dei tempi, era peggio di un riformatorio. Lì il giovane crebbe odiando il padre, che riteneva fosse fuggito con una donna, abbandonandolo. Fuggito dall'orfanotrofio, Caesar iniziò a dormire dove capitava nei sobborghi di Roma e divenne un teppista, colpevole di ogni crimine tranne l'omicidio, rispettato e temuto anche da criminali molto più grandi di lui. Non resisteva alle provocazioni, a cui rispondeva con violenza, colpendo i suoi avversari con degli attrezzi da lavoro, e finendoli con quella che sembrava una scarica elettrica, in realtà delle deboli Onde Concentriche. Un giorno, quando aveva 16 anni, incontrò di nuovo suo padre. Lo seguì per coglierlo con le mani nel sacco ed ucciderlo, ma si ritrovò ad essere salvato proprio da lui, all'ultimo istante, da una trappola di spuntoni creata da Kars, Wamoo ed Acideecy. Caesar non lo sapeva, ma suo padre aveva seguito le orme del nonno Will, che aveva perso la vita a causa della Maschera di Pietra, iniziandosi alla Tecnica Concentrica, e viaggiando per il mondo, per evitare che i nazisti mettessero le mani sugli Uomini del Pilastro. In fin di vita, Mario chiese a Caesar di informare della sua morte una donna che viveva a Venezia, Lisa Lisa, e di avvisarla che il risveglio delle creature scolpite nella colonna era imminente, e soltanto lei era in grado di sconfiggerla. A questo punto Caesar capì il perchè della sparizione del padre. Aveva voluto evitare di coinvolgere i propri figli in quell'orrore, tenendoli all'oscuro di tutto. L'odio che aveva provato per suo padre per tanto tempo si era trasformato in orgoglio nei suoi confronti, e nei confronti di tutta la sua famiglia. Caesar si presentò da Lisa Lisa e, seguendo le orme del padre e del nonno, si iniziò alla Tecnica Concentrica, conseguendo risultati stupefacenti. Il suo incontro con Joseph avviene in un ristorante romano, e subito tra di loro si instaura un rapporto misto di amicizia e rivalità. Caesar ha il merito di inventare la Tecnica Concentrica Estrema, creando delle bolle concentriche. Più avanti, combinerà la sua tecnica al Twirling Cutter del nonno Will, creando il Bubble Cutter, utilizzabile anche come sistema di specchi per riflettere la luce.

Pagina 1

1 - 2
Pagina Successiva
Get Firefox!
Attendere il completo caricamento della pagina! Se questo messaggio rimane visibile dopo il completo caricamento della pagina significa che Javascript non è attivo su questo browser o non è supportato. Alcune Features del sito potrebbero perciò non essere disponibili.